Bisteccata - 2015 - Fjr 1300 Club Italia - La strada di Disossato

Vai ai contenuti

Bisteccata - 2015 - Fjr 1300 Club Italia

La mia strada
In questa fine di Ottobre 2015 era previsto un raduno dell'Fjr 1300 Club Italia in Irpinia.
Purtroppo a causa di impossibilità da parte dell'organizzatore ( l'amico Enzo ) l'evento salterà ed è allora che Riccardo ha idea di organizzare in fretta e furia un fine settimana sulle due ruote che si rivelerà un successo.
La mia preoccupazione è che non potrò usufruire di giorni di ferie ed allora mi organizzerò partendo il Sabato 24 Ottobre 2015 appena terminato il mio turno di lavoro alle 12:30.
Mi sono svegliato molto presto stamattina, ma a cuor leggero perchè sò che frà poche ore potrò raggiungere il gruppetto di amici che stà già gironzolando per le magnifiche colline del Chianti.
La giornata è davvero molto bella e alle 13:00 circa mi metto a cavallo della mia BEtty e dopo pochi chilometri di G.R.A. prendo lo svincolo per la veloce A1.
Voglio sbrigarmi in quanto ho calcolato il passaggio in zona ( GREVE IN CHIANTI ) dei miei amici verso le 15:30.
La strada scorre veloce sotto le mie ruote ed i pensieri iniziano a farmi compagnia dentro il casco nella più piacevole delle solitudini.
Farò una sola sosta rifornimento per accelerare i tempi ed intanto chiamo telefonicamente Barbara 
che mi aggiorna sui loro spostamenti. Finalmente arrivo all'uscita INCISA-REGGELLO e lascio la veloce ma noiosa autostrada ed inizio a percorrere la SR69 che è semideserta e con un'ottimo asfalto privo d'insidie; un pò di curve veloci ed in località AIACCIA proseguo per la SP16 decisamente molto più divertente in special modo dopo DUDDA.
Arrivo puntualissimo a GREVE IN CHIANTI e aprofittando di una breve sosta mi metto in contatto con il gruppo che mi comunica di essere già transitato e di trovarsi in GAIOLE IN CHIANTI, dove gli amici sosteranno per attendere il mio arrivo.
Mi rimetto velocemente alla guida e con la SP118 mi diverto curva dopo curva sfruttando i miei nuovi pneumatici e la giusta temperatura degli stessi.................mi sembra di stare su una giostra ed il mio volto si segna con un sorriso ogni volta che riesco a disegnare la traiettoria ottimale !
Finalmente stanco ma contento arrivo all'appuntamento dove mi stanno aspettando davanti ad un caffè Massimo,Michelone,Barbara,Elio, Daniele,Michele,Marcello e Riccardo.

Si riprende il giro e stavolta con la giusta compagnia, quella compagnia che ti fà apprezzare ancor di più i paesaggi che di volta in volta cambiano in maniera veloce facendoti catturare ogni dettaglio degno di nota. Si viaggia un gran bene con amici di tanta esperienza di guida, tutto è molto fluido e si tengono importanti medie che accorciano le distanze in modo significativo !
Ci si dirige verso Firenze ed i suoi dintorni e all'altezza di IMPRUNETA facciamo una breve sosta per salutare Marcello che lascia il gruppo per altre destinazioni.
Un gran bel giro e finalmente si arriva in Albergo in tempo utile per riposare un pò prima di consumare la cena.
Per ottimizzare i tempi oggi non ho nemmeno pranzato ed ho una fame da lupo; ci ritroviamo nella veranda a scambiare quattro chiacchiere con i miei vecchi amici facendo la conoscenza di Elio mentre aspettiamo Edoardo e Lido con consorte che ci raggiungeranno per la cena.
Il ristorante di questo piccolo albergo è affollatissimo ed è un'ottimo segnale di qualità; ci accomodiamo al tavolo a noi riservato e finalmente ha inizio il prelibato banchetto. Andare in moto è stupendo ma stare tutti insieme attorno ad un tavolo è ancora più bello ed è proprio per questi momenti che faccio sacrifici per partecipare a questi bellissimi incontri.

La serata scorre via tranquilla il mangiare ed il bere sono davvero ottimi e ottima risulta l'accoglienza ed il servizio.
Ci attardiamo in veranda per la fase digestiva e salutiamo Lido e Signora ( alla quale chiedo scusa perchè non ricordo il nome ) che non proseguiranno il tour e via via tutti gli avventori che si ritirano nelle loro stanze, mentre con Edoardo ed Elio decidiamo di concludere la serata con il "bicchiere della staffa".
Sono in Toscana ed avevo preventivamente avvisato due miei amci storici Marco e Ivan che avrei fatto un pò di strada dalle loro parti e che sarebbe stata la giusta occasione per presentarmi i loro due ultimi acquisti............due meravigliose BMW 1600.
Mi sveglio alle 06:30; il simpaticissimo proprietario del locale (Massimo), ci ha riservato un tavolo per la colazione davanti ad un bel tv per farci assistere alla gara di moto GP che oggi è davvero molto importante.
Alle 07:30 Marco e Ivan sono puntualissimi all'appuntamento e sono davvero felice di poterli riabbracciare e di fargli gli auguri per i loro meravigliosi bolidi. Pian piano tutti i componenti del gruppo iniziano a scendere in veranda ed iniziano le operazioni di carico bagagli.
Ottima la colazione e la gara, che inizialmente ci sembra combattuta, dopo poco si rivelerà pessima dal punto di vista sportivo Marquez inizia palesemente a disturbare Valentino con sorpassi spregiudicati e dopo un tira e molla di circa 19 sorpassi e controsorpassi per una manovra ancora allo studio degli esperti Marquez finisce in terra !

Pratica archiviata, finalmente alle 09:00 possiamo metterci in marcia per godere delle bellissime strade che di qui a poco andremo a percorrere.
Con fare tranquillo ci dirigiamo verso BARBERINO DEL MUGELLO, la giornata sembra molto bella, qualche velatura del cielo ma temperatura decisamente gradevole.
La SP39 ci porta dritti dritti verso il famoso PASSO DELLA FUTA che divoriamo in tempo record. E' ora di fare una sosta caffè nel famoso locale immortalato da tutti i passanti per questo sito.  
Quattro chiacchiere e una sigaretta e subito verso il PASSO DELLA RATICOSA con il suo asfalto da poco rifatto e senza imperfezioni dove tutti, ma proprio tutti possiamo godere delle doti tecniche delle nostre moto.
Si riparte e mi metto dietro ai miei amici Marco ed Ivan per apprezzarne la loro guida sembrano danzare frà le innumerevoli curve che ci conducono verso la famosa e veloce PORRETTANA.
Che strada ragazzi................ diciamo solo che non siamo stati proprio attenti ai limiti di velocità ma sempre in sicurezza e con il cervello su ON, ma che goduria !!!!!
Si è fatta l'ora di pranzo ed è bene sostare per scaricare la tanta adrenalina accumulata su questo tratto veloce e per riempire i nostri ventri e si sceglie un'altro famoso locale proprio su questa bella strada. IL SIGORINO è un'ampio e accogliente locale dove servono buonissime pietanze e una deliziosa tagliata !
Un'altro bellissimo momento di socialità in totale armonia con tutti i partecipanti che rimarrà frà uno dei miei più bei ricordi.

Si è fatta una certa ora ed il nostro piccolo tour volge al termine; sul piazzale antistante il locale, frà una sigaretta ed una risata ci apprestiamo a salutarci e sono d'obbligo i ringraziamenti agli organizzatori Riccardo e Barbara che con il loro impegno ci hanno permesso di godere di un fine settimana meraviglioso.
Decido di tornare a casa via autostrada; farò rientro in solitudine e voglio sbrigarmi ad arrivare, da Pistoia insieme a Marco ed Ivan facciamo un tratto assieme e poi loro mi salutano verso Prato mi faccio un centinaio di chilometri e mi fermo per rifornire BEtty e fumare una sigaretta. Con il pieno fatto decido di non fermarmi più ed in tempo record sono a casa contento di aver vissuto queste emozioni e con il pensiero che vola già al prossimo incontro.

Torna ai contenuti