Betty in pista per il battesimo - 2015 - - La strada di Disossato

Vai ai contenuti

Betty in pista per il battesimo - 2015 -

La mia strada
Me ne vado a dormire, ma sono eccitato........................domani è il grande giorno; io e la mia BEtty saremo in pista per la prima volta per affrontare un turno completo di giri e non faccio altro che pensare a come sarà prima di venir rapito dal sonno.
Anche questa giornata inizia molto presto e nell'attesa che la sala colazioni venga preparata penso e ripenso su come vestirmi. Fà davvero caldo e prima di raggiungere la pista di Castelletto di Branduzzo faremo un giro fino al Ponte delle barche di Bereguardo e sono davvero indeciso sul da farsi.
Ma bando alle ciance; raggiungo gli amici e insieme frà una chiacchiera e l'altra consumiamo un'ottima ed abbondante colazione, archiviamo  la pratica B&B e siamo pronti in perfetto orario per la partenza.
Un'oretta e siamo nei pressi del ponte dove si decide per una sosta caffè in un bar immerso nel verde a bordo lago.
Finalmente mettiamo le nostre ruote sul ponte che attraversa il Ticino ed è emozionante e nuovo per me percorrere questo tratto fatto di lastroni di legno giunti  frà loro da traverse di ferro; il rumore è caratteristico ed il "guado" risulta davvero piacevole, si continua la strada fino a Pavia costeggiando il Ticino che frà le  sue anse ospita i villeggianti della Domenica in cerca di un pò di refrigerio. Attraversiamo il ponte coperto di Pavia godendoci un pò d'ombra per qualche centinaio di metri.
Si è fatta l'ora di avvicinarsi alla pista e finalmente dopo circa mezz'ora facciamo il nostro ingresso frà gli sguardi un pò sorpresi dei presenti.
Appena scesi dalle moto si percepisce  lo spirito del luogo.............forti i rombi dei motori e l'odore di benzina bruciata ed è piacevole apprezzare il passaggio delle moto che sfilano una dopo l'altra nel curvone che si riesce a vedere dalla zona ristoro.
Iniziamo a fare la conta, per merito degli organizzatori , abbiamo un'extra time e potremmo goderci la pista che è riservata solo per noi e per le nostre Regine del turismo !
Frà una risata e l'altra si è fatta l'ora dell'ingresso al circuito ed incoraggiati dal resto del gruppo e dopo la foto di rito.
Abbassiamo le visiere e finalmente le nostre ruote sovrastano l'asfalto del circuito.
La pista fortunatamente è piccolina e solo dopo un paio di giri riesco a memorizzare le tante curve e progressivamente ad aprire il gas quel tanto che mi permette di avere delle vere e proprie scariche di adrenalina. Sono sorridente sotto la visiera e anche essendo la mia "prima volta" mi sento davvero a mio agio.
Inizio a spingere e le pedane da una parte e dall'altra strusciando sull'asfalto infuocato mi danno il limite che assolutamente non dovrò superare per godermi a fondo questa bella giornata.
In questi frangenti è tanta la mia concentrazione che non sento nemmeno più il caldo e proprio quando inizio a divertirmi i freni della mia BEtty decidono di abbandonarmi e cosi' più che soddisfatto termino la mia sessione facendo del sano turismo in pista e godendomi il passaggio dei mie amici che uno dopo l'altro mi sorpassano.
Altra situazione degna di nota: a fine turno per uscire dalla pista devo fare un paio di giri prima di inquadrare l'uscita............imprevisti del principiante.
Finalmente raggiungo il gruppo e madido di sudore mi appresto a raccontare le mie sensazioni. Si è fatta l'ora di pranzo e purtroppo questa per me segna la fine di quest'altra bellissima esperienza vissuta con gli amici dell'Fjr 1300 Club Italia.
Torna ai contenuti